NEWS


10/06/2021

Nasce Oasi Oikos con un obiettivo già grande: fare tutti insieme la differenza per un mondo migliore

Il 5 giugno, in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, si è svolta – con la presenza di 3000 partecipanti – l’inaugurazione dell’OASI OIKOS (Organizzazione per l'Ambiente, la Sostenibilità e l'Innovazione) in collaborazione con Legambiente. 

L’Oasi, 130.000 mq fra vegetazione autoctona e un panorama unico sulla costa adriatica nel contesto del Parco Naturale San Bartolo – tra Marche e Romagna – sul promontorio che sovrasta Baia Vallugola nella prima collina della Riviera Adriatica, nasce dal sogno del nostro Presidente Claudio Balestri. 

L’OASI OIKOS è l’inizio di un lungo percorso che vuole coinvolgere più persone possibili unite dalla stessa sensibilità nei confronti dell’Ambiente e dalla voglia di fare qualcosa di concreto. 

Tanti coloro che hanno ascoltato l’appello e hanno partecipato di persona per testimoniare il loro impegno, tanti lo hanno fatto seguendo sui social, tanti hanno dato il loro contributo alla raccolta fondi in collaborazione con Legambiente. 

Moltissimi gli apprezzamenti e riconoscimenti per l’iniziativa, molti hanno chiesto di poter partecipare per mantenere l’OASI OIKOS come l’hanno trovata e ad aprire nuove OASI OIKOS in Italia. 

Si sono avvicendati appuntamenti di yoga e discipline olistiche, Nordic Walking, Mountain Bike, laboratori di pittura creativa ed espressiva, lettura di poesie, concerti e manifestazioni sonore. Per i piccoli, laboratori didattici teatrali e di pittura. E poi ritrovi per assistere insieme agli imperdibili appuntamenti della Natura come quello del tramonto ascoltando musica jazz. 

OASI OIKOS si propone tre obiettivi fondamentali:

  1. Impegnarsi per lasciare ai nostri figli un luogo migliore in cui vivere, educarli affinché facciano lo stesso con le generazioni future,
  2. Agire concretamente invece di lamentarci e basta
  3. Far comprendere l’importanza di utilizzare e acquistare solo prodotti ecologici per indurre le industrie a cambiare le loro produzioni da inquinanti a sostenibili.

Con la consapevolezza che è possibile far sentire la propria voce a favore dell’ambiente e che, insieme, si possa veramente fare un mondo differenza una cosa è certa: l’inaugurazione è stata un successo. Anche solo per il fatto che, dopo una giornata frequentata da un foltissimo pubblico, non è stato trovato per terra in 130.000 mq un mozzicone, una cartaccia, una bottiglietta di plastica.

Commenta Claudio Balestri: "Il cambiamento va prima pensato e voluto. Ogni produttore ha una forte responsabilità perché propone al mercato i prodotti, condiziona il consumatore con la forza pubblicitaria e, fino ad oggi, lo ha fatto troppo spesso senza pensare all'ambiente privilegiando solo i propri interessi economici. Se tutti producessimo materiali che non recano danno all'ecosistema, fra qualche anno il nostro impatto sull'ambiente verrebbe drasticamente alleggerito".

Come dice un famoso detto: “L’’ecologista non è l’uomo che dice che il fiume è sporco. L’ecologista è l’uomo che pulisce il fiume.” 

Prossimo appuntamento il 21 giugno per la Giornata Mondiale dello Yoga, dalle 20.00 alle 21.30 per una sessione di Yoga al Tramonto con Deborah Pierro e Alessandro Canapeti; mentre il 25, sempre dalle 20.00 alle 21.30, sarà la volta della musica jazz, con un concerto di Lily Dior e Marco Marzola Quartet.

Per iscriversi agli eventi e seguire le attività di Oasi Oikos:


OIKOS News Vedi tutte