Pagina 20 - Travertino Romano

Versione HTML di base

Qualità tecniche
TRAVERTINO ROMANO by Oikos è uno speciale
intonaco decorativo riempitivo, per esterni ed interni,
pronto all’uso, a base di sabbie, granulati di marmo
selezionati e grassello di calce stagionato. L’impasto
omogeneo e pastoso è di facile applicazione e
permette, con l’opportuna tecnica, di riprodurre
l’effetto della pietra naturale mettendo in evidenza
le sue venature. Una delle principali caratteristiche
del prodotto è quella di legarsi in profondità con il
supporto dando luogo ad un unico corpo. TRAVERTINO
ROMANO impedisce lo sviluppo di muffe e colonie
batteriche. Con basso odore, non infiammabile, amico
dell’uomo e dell’ambiente.
Campi d’impiego
Superfici esterne ed interne.
Preparazione dei supporti
I supporti devono essere ben asciutti e stagionati,
l’intonaco nuovo deve stagionare per almeno 30 gg per
permettere la completa carbonatazione. Pulire le superfici
da trattare asportando eventuali parti in fase di distacco.
In presenza di supporti vecchi o sfarinanti si consiglia di
applicare una mano di fissativo NEOKRYLL by OIKOS.
In tutti gli altri tipi di superficie applicare una mano di
BLANKOR by OIKOS per uniformarne l’assorbimento.
Modalità di applicazione
Stendere TRAVERTINO ROMANO con Spatola
in acciaio inox by OIKOS (art. 113), lasciando
uno spessore di circa 1,5 ÷ 2,0mm. Lavorare
immediatamente TRAVERTINO ROMANO con
l’apposito tampone (art. 133 by OIKOS), al fine di
creare delle venature irregolari. Sulle rimanenti zone
tamponare, sempre con l’apposito attrezzo, per
increspare la superficie (tipo nido d’ape). Appena il
prodotto inizia ad essiccare in superficie, procedere
ad una prima lisciatura con Spatola in acciaio inox,
compattando le increspature più evidenti. Quando
l’essiccazione del prodotto lo permette ripetere la
lisciatura con maggiore pressione fino ad ottenere una
superficie liscia attraversata da venature che imitano
l’effetto del travertino. Per riprodurre le fughe presenti
fra le varie pietre, terminata la lisciatura, incidere la
superficie di TRAVERTINO ROMANO, mediante la
punta della Spatola piccola by OIKOS art. 111
(o cacciavite) ottenendo riquadri della dimensione
voluta. Per ottenere una riga dritta utilizzare come
guida un listello. Lasciare essiccare almeno 24 ore
prima di procedere alla finitura.
Le finiture
• TRAVERTINO ROMANO Natural/White:
Per proteggere e mantenere l’effetto naturale del
TRAVERTINO ROMANO, applicare a pennello una
mano di TRAVERTINO ROMANO FINITURA non
colorata pronta all’uso.
• TRAVERTINO con finitura colorata:
Applicare a pennello una mano di TRAVERTINO
ROMANO FINITURA non colorata, pronta all’uso,
facendo attenzione a stendere il prodotto solo sulla
superficie liscia e non all’interno delle venature.
Attendere che la prima mano di finitura sia asciutta
e procedere con la seconda mano applicando
TRAVERTINO ROMANO FINITURA nella tinta
prescelta, a pennello diluita al 50% con acqua.
Eliminare l’eccesso di prodotto con una spugna fino
ad ottenere un effetto chiaroscuro, dovuto al diverso
assorbimento fra la superficie liscia e le venature.
Per ottenere la tinta di cartella desiderata miscelare
100 ml di TONER con 1lt di TRAVERTINO ROMANO
FINITURA ed agitare accuratamente.
Caratteristiche tecniche:
L’applicazione
• Diluizione: Pronto all’uso
• Resa: 2 Kg/m²
• Strumenti d’impiego: Spatola in acciaio inox
art. 113, art. 133 e art. 111 by OIKOS
• Fissativi: NEOKRYLL, BLANKOR by OIKOS
• Protettivi: TRAVERTINO ROMANO FINITURA
by OIKOS
• Temperatura d’applicazione: +10°C ÷ +36°C
(con umidità relativa non superiore a 80%)
• Tempo di essiccazione al tatto: 2 ÷ 4 h
(temperatura = 20°C con umidità relativa a 75%)
• Tempo di essiccazione al lavaggio: 30 giorni
(temperatura = 20°C con umidità relativa a 75%)
• Tempo di essiccazione totale: 20 ÷ 25 giorni
(temperatura = 20°C con umidità relativa a 75%)
• Pulizia attrezzi: acqua
• Avvertenze: proteggere le superfici dalla pioggia
nelle prime 48 ÷ 72 ore dopo l’applicazione. Nel
caso il prodotto si presenti liquido è disponibile un
apposito addensante che va aggiunto al momento
dell’uso e miscelato con miscelatore a trapano
Il prodotto
• Composizione: sabbie, granulati di marmo selezionati,
grassello di calce stagionato
• Peso specifico: 1,65 Kg/l ±3%
• Granulometria: max 0.8mm
• pH: 12,5 ÷ 13,5
• Viscosità: pastosa
• Temperatura di stoccaggio: +2°C ÷ +36°C.
Teme il gelo
• Permeabilità al vapore acqueo Sd: (UNI EN ISO
7783-2): alta, Sd=0.010 m, μ = 3.28
• Limite di emissione di Composti Organici Volatili
(VOC), secondo normativa 2004/42/CE:
Classe di appartenenza: A/l; VOC: 8 g/l (massimo);
Limite Fase I (dal 1.1.2007): 300 g/l,
Limite Fase II (dal 1.1.2010): 200 g/l
• Colori: bianco
• Confezioni: Kg 5 - 20
• Texture: travertino
• Avvertenze:
• Evitare il contatto prolungato con la pelle:
eventualmente lavare abbondantemente con acqua e
sapone. Se l’irritazione persiste consultare un medico
• Evitare il contatto con gli occhi, in caso di contatto
accidentale lavare abbondantemente con acqua
zuccherata, se l’irritazione persiste consultare un
medico
• La calce è un prodotto naturale con caratteristiche
specifiche, l’effetto estetico e la durata del prodotto
in ambiente esterno sono fortemente influenzate
dalle condizioni ambientali e dalle caratteristiche
del supporto
Dati tossicologici
Il prodotto è esente da metalli pesanti quali cromo
o piombo. Non contiene solventi tossici, aromatici,
clorurati. Non si verificano polimerizzazioni pericolose.
Leggere attentamente la scheda di sicurezza:
il prodotto è etichettato Xi, R41 irritante.
Per lo stoccaggio e la movimentazione non sono
previsti particolari accorgimenti, i contenitori,
i residui ed eventuali spargimenti, raccolti utilizzando
materiali assorbenti inerti quali: sabbia, terra, ecc.,
vanno smaltiti in conformità alle disposizioni nazionali
o regionali vigenti. Il trasporto deve avvenire in
osservanza degli accordi internazionali.
Voci di capitolato
I supporti devono essere ben asciutti e stagionati,
l’intonaco nuovo deve stagionare per almeno 30 gg
per permettere la completa carbonatazione. Pulire le
superfici da rasare asportando eventuali parti in fase di
distacco. In presenza di supporti vecchi o sfarinanti si
consiglia di applicare una mano di fissativo NEOKRYLL
by Oikos, in tutti gli altri tipi di superficie applicare
una mano di BLANKOR by Oikos per uniformarne
l’assorbimento. Stendere, con una Spatola di acciaio
inox by Oikos una mano di TRAVERTINO ROMANO e
lavorarlo in funzione dell’effetto desiderato. Applicare
TRAVERTINO ROMANO FINITURA by Oikos per la
decorazione e la protezione del supporto.
Il tutto deve essere realizzato nel rispetto delle norme
d’applicazione, al costo di ............. al m² compreso
materiale e posa in opera, esclusi ponteggi.
Scheda Tecnica EXT/tr/05
La Società Oikos Srl garantisce che le informazioni
contenute nella presente scheda tecnica sono fornite al
meglio delle proprie conoscenze tecniche e
scientifiche. Nonostante quanto sopra Oikos non si
assume nessuna responsabilità circa i risultati ottenuti
attraverso l’impiego del proprio prodotto in quanto
le modalità di applicazione sono al di fuori del suo
controllo e/o verifica. Pertanto, consigliamo di verificare
l’idoneità di ogni singolo prodotto al caso specifico.