Page 28 - Monostrato

Basic HTML Version

Qualità Tecniche
MONOSTRATO è una linea di rivestimenti continui per
esterni ad effetto frattazzato o spugnato. Le 3 finiture che
compongono la linea grazie alla loro formulazione composta
da leganti acrilici in dispersione acquosa, sabbie e graniglie
di marmo con granulometria selezionata ( 1 - 1,5 - 2 mm)
permettono la regolarizzazione e l’omogeneizzazione di
supporti irregolari. Dotati di ottima adesione, eccezionale
resistenza contro gli agenti atmosferici mantengono la
permeabilità al vapore del supporto pur garantendo buona
idrorepellenza. Prevengono la formazione di muffe ed
alghe, nel caso sia necessaria una maggiore prevenzione
nei confronti di alghe e muffe si consiglia di aggiungere
al prodotto l’apposito additivo sanitizzante STERYLPLUS.
I prodotti MONOSTRATO possono essere utilizzati come
finitura su tutte le superfici murali, adatti anche per i cicli
termici a cappotto sono prodotto con basso odore,
non infiammabile, amico dell’uomo e dell’ambiente.
Campi d’Impiego
Pareti esterne.
Preparazione dei Supporti
I supporti devono essere omogenei e privi di imperfezioni,
ben asciutti e stagionati, l’intonaco nuovo deve
stagionare almeno 30 gg per permettere la completa
carbonatazione. Spazzolare o sverniciare accuratamente
la superficie al fine di rimuovere le parti incoerenti; se si
tratta di opere di ripristino, infiltrazioni di acqua o perdite
devono essere eliminate. Applicare l’apposito fissativo
BLANKOR by OIKOS. Attendere 6 ÷ 8 ore prima di
applicare i prodotti di finitura.
Modalità di Applicazione
MONOSTRATO AMALFI
è pronto all’uso. Per ottenere
l’effetto frattazzato procedere alla stesura di una mano
di prodotto con un frattazzo in acciaio inox, in maniera
omogenea e in uno spessore dato dalla granulometria
del prodotto; con lo stesso attrezzo procedere
immediatamente alla lamatura e lisciatura della parete
con movimenti circolari.
MONOSTRATO SORRENTO
necessita dell’utilizzo di
un frattazzo in plastica per la lamatura.
Se si vuole ottenere l’effetto spugnato, utilizzare per la
finitura un frattazzo in spugna.
Caratteristiche Tecniche
L’applicazione
Diluizione: pronto all’uso
Resa:
POSITANO: 0,9÷1m²/l in una mano, in funzione del
tipo di supporto
AMALFI - SORRENTO: 0,7÷0,8m²/l in una mano,
in funzione del tipo di supporto
Strumenti d’impiego: frattazzo inox, frattazzo in plastica,
frattazzo in spugna
Fissativi: BLANKOR by OIKOS
Temperatura d’applicazione: +5°C ÷ +36°C
(con umidità relativa non superiore a 80%)
Tempo di essiccazione al tatto: 2 ÷ 3 h
(temperatura = 20°C con umidità relativa a 75%)
Tempo di essiccazione totale: 24 h
(temperatura = 20°C con umidità relativa a 75%)
Sovraverniciabilità: 4 ÷ 6 h
(temperatura = 20°C con umidità relativa a 75%)
Pulizia attrezzi: acqua
Il prodotto
Composizione: resine acriliche in dispersione
acquosa, cariche coprenti, biossido di titanio, pigmenti
inorganici, sabbie, graniglie di marmo selezionate,
preservanti contro la crescita di muffe e alghe e additivi
atti a facilitare l’applicazione e la filmazione
Peso specifico: 1,7÷1,8 Kg/l ±3% (bianco)
Granulometria:
POSITANO: max = 1,0 mm
AMALFI: max = 1,5 mm
SORRENTO: max = 2 mm
pH: 8 ÷ 9
Viscosità: pasta lavorabile
Temperatura di stoccaggio: +2°C ÷ +36°C.
Teme il gelo
Assorbimento d’acqua W24:
POSITANO: MEDIA: 0,111 Kg/m
2
·h
0,5
(UNI EN 1062-3:2001)
AMALFI: BASSA: 0,070 Kg/m
2
·h
0,5
(UNI EN 1062-3:2001
SORRENTO: BASSA: 0,077 Kg/m
2
·h
0,5
(UNI EN 1062-3:2001)
Permeabilità al vapore acqueo Sd:
POSITANO: ALTA: 0,027m
(UNI EN ISO 7783-2:2001)
AMALFI: ALTA: 0,038 m
(UNI EN ISO 7783-2:2001)
SORRENTO: ALTA: 0,034 m
(UNI EN ISO 7783-2:2001)
Adesione a trazione
POSITANO: 1.4 MPa con rottura tipo B
(UNI EN ISO 4624:2006)
SORRENTO-AMALFI: 1.2 MPa con rottura tipo B
(UNI EN ISO 4624:2006)
Limite di emissione di Composti Organici Volatili (VOC),
secondo normativa 2004/42/CE:
Classe di appartenenza: A/c; VOC: 25 g/l (max);
Limite Fase I (dal 1.1.2007): 75 g/l
Limite Fase II (dal 1.1.2010): 40 g/l
Colori: bianco e tinte di cartella
Confezioni: Litri 4 - 14
Dati Tossicologici
Il prodotto è esente da metalli pesanti quali cromo o
piombo. Non contiene solventi tossici, aromatici, cloru
Non si verificano polimerizzazioni pericolose. Il prod
costituisce sostanza non pericolosa se utilizzato in
modo tecnicamente idoneo. Si suggeriscono le normal
cautele previste per la manipolazione delle pitture a b
acquosa. Per lo stoccaggio e la movimentazione non s
previsti particolari accorgimenti; i contenitori, i residui
ed eventuali spargimenti, raccolti utilizzando materiali
assorbenti inerti quali: sabbia, terra, ecc., vanno smalt
in conformità alle disposizioni nazionali o regionali
vigenti. Il trasporto deve avvenire in osservanza degli
accordi internazionali
Voci di Capitolato
I supporti devono essere ben asciutti e stagionati,
l’intonaco nuovo deve stagionare almeno 30 gg per
permettere la completa carbonatazione. Spazzolare
o sverniciare accuratamente la superficie al fine di
rimuovere le parti incoerenti; se si tratta di opere di
ripristino, infiltrazioni di acqua o perdite devono esser
eliminate. Applicare l’apposito fissativo BLANKOR by
OIKOS. Attendere 6 ÷ 8 ore prima di applicare i pro
di finitura. Utilizzando una spatola di acciaio inox, a
supporto pronto applicare una mano di un rivestiment
continuo del tipo MONOSTRATO ………… by OIKOS
maniera omogenea e per uno spessore dato dal gran
Il tutto deve essere realizzato nel rispetto delle norme
d’applicazione, con un costo di ........... al m² compre
materiale e posa in opera.
Scheda Tecnica EXT/MA-MP-MS/00
La Società Oikos srl garantisce che le informazioni
contenute nella presente scheda tecnica sono fornite al
meglio delle proprie conoscenze tecniche e
scientifiche. Nonostante quanto sopra Oikos non si
assume nessuna responsabilità circa i risultati ottenuti
attraverso l’impiego del proprio prodotto in quanto
le modalità di applicazione sono al di fuori del suo
controllo e/o verifica. Pertanto, consigliamo di verifi
l’idoneità di ogni singolo prodotto al caso specifico.